Archivio | Arte

2008 |

Mario Pessott | Maternità
Museo Diocesano d’Arte Sacra | Vittorio Veneto
Vittorio Veneto | 27 agosto 2008

La materia è intesa da Mario Pessott come ‘ mater ‘, come elemento vivo, come forza vitale, da cui si svelano forme sempre nuove, capaci di sprigionare una spiritualità in costante dialogo con il passato ed il presente; ecco dunque che la ‘ materia ‘ viene purificata della sua materialità, viene sublimata e svelata nella sua dimensione spirituale.

La scultura ‘ Maternità ‘ è il simbolo di questa ricerca artistico – creativa: il ferro, metallo fondamentale nella storia dell’umanità e nella costruzione della sua civiltà, assurto con Esiodo nell’ ‘ Le Opere ed i Giorni ‘, a simbolo di decadenza materiale e morale , viene spogliato della sua pesantezza e attraverso un gioco di trasparenze e slanci dinamici diventa espressione viva e pulsante del sentimento della maternità (e della vita) e del mondo spirituale – emotivo dell’artista.

Mario Pessott |Fiore d’anice
Gioiello in rame | Convegno internazionale de Ordre International des Anisetiers
Padova 8 maggio 2008

Fiore di rara bellezza, che dispensa sollievo e piacere e che con l’armonia delle sue forme assurge a simbolo d’armonia, d’amicizia, d’altruismo.
Mario Pessott ha dato forma a questi valori con il Fiore d’Anice, creato per il 47° Congresso di Padova—Venezia de Ordre International des Anysetiers (Padova 8– 10 maggio 2008 ).
Si tratta di un gioiello in rame, metallo dalle virtù terapeutiche ed il cui colore naturale ricorda il colore del fiore d’anice, con incastonata una perla di fiume, realizzato interamente a mano, secondo antica tecnica di lavorazione del metallo e in un numero limitato di esemplari (230)
Ogni fiore d’anice è dunque un’opera unica nel suo genere e di grande valore artistico.