Background Image

TARZOTALENTIFESTIVAL2015 - Incontri sul talento tra musica - arte - teatro - libri

 

Coltivare il talento per riappropriarci della nostra umanità e costruire il nostro futuro di persone e cittadini

In un momento d trasformazione veloce, come quello in cui stiamo vivendo, in cui tutto si consuma in fretta, in cui il passato ed il futuro si confondono in un presente continuo e le innovazioni tecnologiche si susseguono ad un ritmo serratissimo, modificando nel profondo la nostra vita e le nostre relazioni, è necessario recuperare la dimensione umana del tempo nella sua tripartizione di passato, presente e futuro, è necessario ripartire dal nostro essere uomini, ed avere il coraggio e la determinazione di seguire il nostro talento indipendentemente dalla convenzioni o dalle tendenze del momento.

Il Tarzo Talenti Festival nasce nel 2013 dal desiderio della Fondazione Artistica e dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Tarzo di creare uno spazio ideale e reale di riflessione e di progettazione, in cui talenti, nelle loro molteplici accezioni, le idee, i progetti possano incontrarsi, confrontarsi, dare nuovi stimoli, stabilendo un dialogo culturale ed umano con le Istituzioni e la società civile.Nelle precedenti edizioni ci siamo chiesti che cosa sia veramente il talento, se sia possibile darne una definizione univoca e oggettiva, quale sia la nostra idea innata di talento…Il talento è quella forza misteriosa e dirompente che vive dentro di noi, che ci guida nelle scelte e dà un senso alla nostra vita, che ci rende unici per ciò che siamo, per ciò che facciamo e per ciò possiamo donare agli altri…

Oggi più che mai il talento è un bene prezioso, è la sola nostra ricchezza attraverso la quale costruire il presente di persone e di cittadini ed andare con speranza ed entusiasmo verso il futuro.Ma il talento deve essere alimentato dalla ‘curiositas’, dal desiderio irrefrenabile di conoscenza, di sapere, che Albert Einstein nella lettera a Carl Seelig così sintetizzava: “Non ho particolari talenti. Sono solo appassionatamente curioso”. Questo sarà il filo conduttore dell’Edizione 2015 che si svolgerà tra maggio ed ottobre e si estenderà al territorio coneglianese con la partecipazione attiva del Liceo Marconi di Conegliano e l’Amministrazione Comunale di Conegliano.

La peculiarità ( o meglio l’originalità) del TTf è quella di riflettere, partendo dalla musica ed in particolare da un concerto di una formazione orchestrale ( in quest’edizione L’orchestra ‘Il Ventaglio d’Arpe’, diretta da P. Tassini ),in quanto il fare musica insieme è un laboratorio unico di formazione emotiva e di sviluppo armonico di tutte quelle abilità, legate alla collaborazione, alla scambio dialogico, fondamentali oggi per affrontare le sfide e le necessità della vita quotidiana e più che mai del nuovo mondo del lavoro, i cui imperativi sono coworking, lavorare in team, condivisione di saperi e conoscenze, di esperienze.

La presenza del professor Nuccio Ordine con il suo libro ‘L’utilità dell’Inutile ‘(Ed.Bompiani) ad ottobre ci permetterà poi di fermare l’attenzione sulla necessità di rimettere al centro del percorso educativo dei giovani, quei saperi (poesia, filosofia, l’arte, la musica, la scienza, la storia…), che li formano in quanto uomini, in quanto cittadini, che forniscono loro gli strumenti ideali, reali e critici per esprimere il proprio talento, per affrontare con entusiasmo, lucidità e coraggio e senso critico le sfide del presente e del futuro; saperi che, ahimè, una cultura, fondata sul mero profitto, sull’hinc et nunc, considera ‘inutili’, orientando politiche educative fortemente ‘diseducative’ e fuorvianti .

Direzione artistica : Elena Pessot

In collaborazione e con il patrocinio di 

Regione Veneto - Amministrazione Comunale di Tarzo - Assessorato alla Cultura - Amministrazione Comunale di Conegliano - Assessorato alla Cultura

Liceo Marconi - Conegliano -  Ca' Foscari Alumni

Banca Prealpi

 

Sabato 16 maggio 2015 - Auditorium di Banca Prealpi

Concerto dell'Orchestra 'Ventaglio d'Arpe' - direttore prof.ssa Patrizia Tassini - vai

 

Conegliano 19 / 20 novembre 2015

I Classici servono ancora?Nella formazione dei giovani che cosa è davvero 'utile'?

Dialoghi tra il prof. Nuccio Ordine, gli studenti e la Città di Conegliano- va

 

 

Follow Us