Background Image

TARZOTALENTIFESTIVAL2016 - Incontri sul talento tra musica - arte - teatro - libri

... solo uomini liberi realizzano quelle scoperte e quelle opere intellettuali che ci rendono la vita meritevole di essere vissuta’. A.Einstein, Pensieri degli anni difficili'

 

Immaginazione, creatività, libertà sono condizioni dell’anima fondamentali nella ricerca scientifica come in quella artistica e delle scienze umane, che hanno permesso e permettono il miglioramento della vita del uomo. Fare scienza è fare filosofia; i padri della fisica contemporanea si occupavano di scienza non in modo esclusivo; essi traevano ispirazione da ambiti diversi, spesso impensabili (dalla quotidianità, dall’arte…); erano dei filosofi, degli artisti, dei creativi….   Nel suo saggio ‘Il valore della scienza’ (1904) Henri Poincaré, scrive: ‘le matematiche hanno un triplice scopo. Esse devono fornire uno strumento per lo studio della natura. Ma non è tutto: esse hanno uno scopo filosofico, e oso dirlo, uno scopo estetico. Devono aiutare il filosofo ad approfondire le nozioni di numero, di spazio, di tempo. E soprattutto i loro adepti vi trovano un godimento analogo a quello che danno la pittura e le musica’. Ed ancora Albert Einstein in una lettera all’amico Carl Seelig ‘Certe volte mi domando perché sia proprio io ad elaborare la teoria della relatività. La ragione, a parer mio, è che normalmente un adulto non si ferma mai a riflettere sui problemi dello spazio e del tempo. Queste sono cose sui cui si pensa da bambini. Io invece cominciai a riflettere sullo spazio e sul tempo solo dopo essere diventato adulto. Con la sola differenza che studiai il problema più a fondo di quanto possa fare un bambino’ ed ancora Albert Einstein ne ‘Pensieri degli anni difficili’: ‘solo uomini liberi realizzano quelle scoperte e quelle opere intellettuali che ci rendono la vita meritevole di essere vissuta’. Fare scienza significa dunque dialogare con uomini, culture, ambiti di ricerca e di riflessione diversi tra loro; significa essere aperti, curiosi, lasciarsi stupire dalla natura, dall’uomo…. Oggi tende però a prevalere il messaggio opposto: si insite sulla necessità della specializzazione ‘spinta’ come soluzione magica per superare le criticità economiche, per rendere competitive le nostre società... I fatti stanno dimostrando la debolezza di tale convinzione e stanno mettendo a repentaglio il concetto stesso di Europa ed ipotecando il futuro delle giovani generazioni e della ricerca di base.

E' possibile recuperare dunque quel legame fondamentale tra arte e scienza, tra umanesimo e scienza? Quale il ruolo dell’immaginazione e della creatività in ambito scientifico ed artistico? E’ possibile oggi fare ricerca pura e libera da qualsiasi condizionamento esterno?Questi alcune delle tematiche che verranno affrontate nel corso della quarta edizione del Tarzo Talenti Festival che si aprirà venerdi 3 giugno 2016 alle 20.30 presso l'auditorium di Banca Prealpi con 'Costruire un futuro di armonia. Il Liceo Marconi di Conegliano in concerto', nel corso del quale i gruppi strumentali e l’orchestra dell’istituto coneglianese si avvicenderanno sul palco, raccontando con la musica e le immagini, la loro esperienza, i loro sogni, le loro speranze.  L’originalità del TTf è quella di riflettere su talento, partendo dalla musica, quale arte, che, armonizzando razionalità ed l’irrazionalità e sviluppando al massimo grado la capacità di ascolto, di analisi e sintesi, insegna a diventare persone migliori, alimentando quella creatività che sta alla base di ogni attività umana. Questo viaggio tra scienza ed arte proseguirà in autunno a Conegliano e a Venezia con gli incontri 'La fiamma dell’unità europea. Il Cern di Ginevra'. Il fisico Marina Cobal, fisico delle particelle di grande rilievo nel panorama internazionale e responsabile nazionale per l’esperimento Altas –Italia, che nel 2012 ha portato alla scoperta del bosone di Higgis incontrerà gli studenti delle scuole di Conegliano e dell’Università di Venezia. (ep). Ingresso libero.

Direzione artistica : Elena Pessot

 

In collaborazione e con il patrocinio di 

Amministrazione Comunale di Tarzo - Assessorato alla Cultura - Amministrazione Comunale di Conegliano - Assessorato alla Cultura

Liceo Marconi - Conegliano -  Ca' Foscari Alumni

Banca Prealpi

 

Tarzo - Auditorium di Banca Prealpi - Venerdì 3 giugno 2016

Costruire un futuro di armonia. Il Liceo Marconi in concerto con i gruppi strumentali e l'orchestra d'istituto - vai

 

Conegliano 6-14 ottobre 2016 - Venezia, Università Ca Foscari novembre 2016 - vai

La fiamma dell’unità europea. Il Cern di Ginevra

 

 

 

 

Follow Us